Viviamo solo se le nostre radici sono nella Santa Rus’

Da un’omelia del Metropolita Anthony di Sourozh pronunciata il 5 febbraio 1983 nella Cattedrale di Minsk.  Nel tropario di tutti i santi russi, si legge che i cristiani della nostra patria sono come il bel frutto della semina del Signore. I santi furono seminati nella vita e nella morte e grazie allo sforzo (podvig) di…

Nella Settimana Santa

Il romanzo “Il dottor Živago” di Boris Pasternak (1890-1960) si conclude con 25 poesie attribuite da Pasternak a Jurij Živago, il medico con la passione per la scrittura, protagonista del romanzo. Sette di queste poesie, pubblicate per la prima volta in Russia solo dopo il 1980, prendono spunto dal brano del Vangelo letto nei singoli giorni della Grande…

L’icona della “Madre di Dio Deržiavnaja”

La Chiesa russa festeggia l’icona della Madre di Dio Sovrana (Икона Божией Матери «Державная») il 2 marzo (15 marzo), considerato giorno del rinvenimento dell’icona nel 1917. La data viene associata all’abdicazione nello stesso giorno dello Zar Nicola II, avvenuta sotto la pressione della Rivoluzione russa, che sarà presto seguita dal massacro dell’Imperatore e della sua intera famiglia. Per…

I venerabili Padri delle Grotte di Kiev

Sulle rive del fiume Dniepr (chiamato anche “Slavutych”) a Kiev, la capitale dell’Ucraina, sorge il famoso Monastero delle Grotte in cui riposano le reliquie di molti santi. I resti mortali di questi santi riposano nelle Grotte di Sant’Antonio e in di San Teodosio, i due fondatori della comunità monastica. I santi delle Grotte superiori sono…

L’amore commestibile

Di seguito un piccolo racconto quaresimale del Metropolita Anthony di Sourozh (+2003). A volte accade che una persona cerchi di mantenere il digiuno ma poi cadendo senta di aver vanificato il suo sforzo ascetico, e che nulla sia rimasto della sua impresa. In realtà non è così. Dio guarda al digiuno da un punto di…

Riposo dell’anziano Dobri Dobrev

Mentre a queste latitudini ci accapigliamo sulla finta beneficenza di alcuni politici in Bulgaria nel silenzio si è spento alla veneranda età di 103 anni Dobri Dobrev. Probabilmente questo nome non dirà niente a nessuno ma a Sofia questo vecchietto era abbastanza conosciuto perché ha passato gran parte della sua esistenza a chiedere l’elemosina sulla…

27 novembre/10 dicembre – San Iakov di Rostov

Tempi duri generano uomini duri e probabilmente la città di Rostov nel medioevo non doveva essere da meno se il principe e i cittadini di Rostov decisero di cacciare il loro vescovo troppo misericordioso. Iakov, che prima di diventare nel 1385 vescovo di Rostov era stato igumeno del non lontano monastero di Kopyrsk sul fiume Ukhtoma,…

Guardate più spes­so le stelle

In una fredda notte di 80 anni fa – l’8 dicembre 1937 – nei pressi dell’allora Leningrado veniva ucciso durante una sanguinosa purga staliniana Pavel Florenskij, matematico, filosofo, teologo, sacerdote, sposo, padre di 5 figli. Queste alcune delle ultime parole che Florenskij rivolse ai suoi figli: “Figlioli miei carissimi… abituatevi, imparate a fare tutto quel che…

Il mondo attorno non contava – Рождественский Пост

Inizia oggi il digiuno della Natività (Рождественский Пост), un periodo di radiosa penitenza che ci preparerà al sorgere della prima stella della notte tra il 6 e il 7 gennaio, stella che ci annuncerà il Natale del Salvatore. E’ interessante vedere come la natura favorisca questo ritirarsi, questo concentrarsi sull’essenziale. I primi rigori invernali spingono…

L’autunno di Demetrio

Sabato 20 ottobre 1380, al monastero della Santissima Trinità su indicazione di san Sergio di Radonezh e del Gran Principe Dimitri Donskoj fu celebrata una grande panchida per tutti coloro che poche settimane prima – l’8 settembre – erano caduti a Kulikovo per difendere la fede ortodossa e la Rus’ dall’assalto della terribile Orda d’Oro….

10/23 ottobre – Beato Andrea di Totma, folle per Cristo

Il beato Andrea di Totma nacque nel 1638 nel villaggio di Ust-Tolshma, nell’Oblast’ di Vologda. Fin dall’infanzia manifestò la volontà di abbandonare il mondo e le sue vanità per dedicarsi unicamente alla preghiera e alla predicazione. Con la benedizione di Stefan, l’igumeno del monastero della Resurrezione di Galich, Andrea iniziò dopo pochi anni la vita…