Amici di Dio (padre Aleksej Uminskij)

Oggi celebriamo la vigilia della risurrezione di Cristo. Oggi è la resurrezione di Lazzaro. Lazzaro era un amico di Dio.È molto bello essere amico di Dio. Non importa cosa ti è successo, non importa in quali circostanze della tua vita ti trovi, non importa quanto sei triste, anche se muori non è importante, non è…

Sui fiumi di Babilonia (Padre Alipiy Svetlichny)

Amici, vi ricordo che ci stiamo preparando alla Santa Quaresima. Nel servizio divino questa preparazione è segnata principalmente da testi penitenziali, che sono posti nelle nostre orecchie, in modo che la bocca possa gridare con il cuore il nostro peccato, chiedendo perdono all’Umanità. Domani è la Domenica del figliol prodigo. La parabola evangelica del figliol…

Agiografia di san Serafino di Sarov

Presentiamo una breve biografia di san Serafino nella traduzione dell’archimandrita Dimitri Fantini dalla “Vita dei Santi della Chiesa ortodossa” pubblicata in Francia nel 1988. Nel tempo in cui in tutta Europa, e anche in Russia, imperversava lo spirito dei “Lumi”, detto anche “Illuminismo”, filosofia che avrebbe aperto la strada all’ateismo e alla persecuzione del Cristianesimo, il…

La formula del digiuno (Archimandrita Sava Majuko)

Prima dell’inizio del digiuno della Natività, molti hanno domande su cosa è permesso e cosa no. Ma nel suo libro, padre Sava ci ricorda che il digiuno non è divieti e regole ferree, ma un momento gioioso di attesa del Salvatore. Come non trasformare i giorni dell’astinenza in angoscia e tristezza? Il sacerdote condivide la sua “formula del…

Non accostiamoci a una bara ma a Maria sempre viva (K. Kamyshanov)

Proponiamo in occasione della Dormizione della Madre Dio una riflessione di padre Konstantin Kamyshanov (Armavir, 1960), valente architetto e restauratore russo, sacerdote dal 2009. Attualmente serve nel monastero della Trasfigurazione di Ryazan. Che peccato che Cristo ci abbia lasciato. Perché non è rimasto con noi? Lo avremmo visto e ci saremmo rallegrati in Lui e…

Una vita intera è data per cambiare l’anima

Chissà quanti nell’apprendere della morte del grande attore e musicista Petr Mamonov hanno istintivamente pensato a padre Anatolij, il personaggio da lui interpretato nel celebre film di Pavel Lungin L’isola, che dopo una vita di penitenza e libero finalmente dal rimorso di aver ucciso un uomo si infila in una bara preparata appositamente per lui…

Ci vorrebbe una domenica del Paradiso (K. Kamyshanov)

Proponiamo in occasione della Domenica del terribile giudizio una riflessione di padre Konstantin Kamyshanov (Armavir, 1960), valente architetto e restauratore russo, sacerdote dal 2009. Attualmente serve nel monastero della Trasfigurazione di Ryazan. Presto sarà la Domenica del ricordo del giudizio universaleCosa devo fare per essere sicuramente salvato?I padri insegnano: qualunque cosa tu faccia non sarai…

Domenica di Carnevale, del tremendo giudizio

22 febbraio secondo il vecchio calendario / 7 marzo secondo il nuovo calendario, domenica Domenica di Carnevale, del Tremendo Giudizio. Non c’è digiuno. Tono 6°. Ritrovamento delle reliquie dei martiri di Eugenia (398-423). Dei martt. Maurizio e 70 soldati: Fotino, Teodoro, Filippo e altri (c. 305); dei venn. Talassio, Limnio e Baradato, eremiti della Siria…

Domenica del figliol prodigo

15 febbraio secondo il vecchio calendario / 28 febbraio secondo il nuovo calendario, domenica Domenica del Figlio Prodigo. Non c’è digiuno. Tono 5°. Dell’ap. dei 70 Onesimo (c. 109). Del ven. Pafnuzio, recluso delle Grotte, nelle Grotte lontane (XIII). Del ven. Pafnuzio e sua figlia Eufrosine di Alessandria (V). Del ven. Eusebio, eremita della Siria…

Domenica del pubblicano e del fariseo

8 febbraio secondo il vecchio calendario / 21 febbraio secondo il nuovo calendario, domenica Domenica del pubblicano e del fariseo. Non c’è digiuno. Tono 4°. Dopofesta dell’Incontro del Signore. Del grande martire Teodoro lo Stratilata (319). Del profeta Zaccaria il veggente della falce, dei 12 (c. 520 av. Chr.). Dello ierarca Sabba II, arcivesc. della…

35a Domenica dopo Pentecoste

Domenica 35a dopo Pentecoste. Tono 2°. Non c’è digiuno. Sinassi dei neomartiri e confessori della Chiesa Russa 1 . Dello ierarcaGregorio il Teologo, arciv. di Costantinopoli (389). Del ven. Anatolio I di Optino (Zertsapov)(1894). Dello ieromart. Vladimiro (Bogojavlenskij), metropolita di Kiev (1918). Dello ierarcaMosè, arciv. di Novgorod (1362). Della mart. Felicia la Romana e i…