Pokrov, tempo di vicinanza

prazdnik-pokrov-otkrytkaNella Rus’ la festa di Pokrov (della protezione o intercessione della Madre di Dio) ha in un certo senso perso la sua origine bizantina, il suo riferimento storico, per tuffarsi nelle profondità dello spirito russo e mischiarsi con la quotidianità degli uomini.

Il velo della Madre di Dio che viene celebrato come protezione più che salvaguarda da barbari minacciosi è una dolce coperta che ripara dai primi geli, induce a riscoprire gli affetti mentre le giornate ormai si accorciano e la natura si addormenta.

L’autunno con la sua tipica atmosfera ha in un certo senso catturato questa festa che diventa antidoto alla naturale malinconia di chi si appresta all’inverno.

Pokrov è tempo per riscoprire la vicinanza di Dio agli uomini e degli uomini tra di loro.

C’è in questo tempo della natura che diventa tempo dello spirito, il bisogno innato dell’uomo di protezione. Non è un caso che nella tradizione della Rus’ sia il tempo dei matrimoni, della costruzione della famiglia.

E mentre ci avvolgiamo in una coperta o stringiamo a noi la persona che amiamo da qualche parte tra Russia e Ucraina accade che il primo sottile manto di neve avvolga il paesaggio. C’è chi ci vede l’arrivo dell’inverno o chi, come Andrea il folle nella chiesa di Blacherne, il manto della Madre di Dio.

La Santissima Madre di Dio ha dato carne alla vicinanza di Dio agli uomini. Un monaco infatti disse: “la Madre di Dio ci copre e ci protegge con il suo velo, questo è certo. Ma il suo velo non è altro che la tunica di Gesù, quella tunica che i malati toccavano per ricevere la guarigione”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...