L’amore commestibile

Di seguito un piccolo racconto quaresimale del Metropolita Anthony di Sourozh (+2003).

A volte accade che una persona cerchi di mantenere il digiuno ma poi cadendo senta di aver vanificato il suo sforzo ascetico, e che nulla sia rimasto della sua impresa. In realtà non è così. Dio guarda al digiuno da un punto di vista diverso.

Quando ero medico, avevo a che fare con una povera famiglia russa. Non presi mai soldi da loro perché erano poveri. Una volta, durante la Grande Quaresima, quando stavo digiunando rigorosamente, cercando di non violare le regole della Chiesa, questa famiglia mi invitò a cena. A tavola con loro scoprì che durante tutta la Quaresima avevano risparmiato il denaro per comprare un piccolo pollo da offrirmi. Guardai quel pollo e vidi la fine della mia impresa ascetica. Nonostante ciò ne mangiai un pezzo. Non potevo permettermi di offenderli.

Andai così dal mio padre spirituale e gli parlai della disgrazia che mi era capitata. Gli dissi che stavo conducendo il mio digiuno quaresimale in maniera perfetta ma che poi avevo mangiato un pezzo di pollo durante la Settimana Santa. Padre Athanasios mi guardò e disse:

– Sai una cosa? Se Dio ti guardasse e vedesse che non hai peccati e che un piccolo pezzo di pollo potesse contaminarti, Egli certamente ti proteggerebbe da questo. Ma Dio ti ha guardato e ha visto che c’era così tanto peccato in te che nessun pollo può contaminarti più di così.

Credo che molte persone possano imparare da questa storia che prima di seguire ciecamente i canoni della Chiesa occorra, prima di tutto, essere persone oneste. Certo, ho mangiato un pezzo di pollo ma non come qualcosa di sporco, ma come un dono dell’amore umano. Ricordo un passo di un libro di padre Alexander Schmemann, dove egli scrisse che tutto ciò che esiste in questo mondo è l’amore di Dio.  Anche il cibo che mangiamo è l’amore divino in forma commestibile. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...